DRAGO, MIA NONNA, LA FORZA E I CORIANDOLI

2019

drawings, digital print on embroidery canvas, embroidery with thread, and performance

Sub Rosa Space, Athens - photos link

Ph by Alexandra Masmanidi

Ph by Alexandra Masmanidi

"Essere solo quello che sei. Per te per gli altri, per fare del bene, per completare (come possibile) il mondo.
Scodinzola, abbaia, senti paura, osserva, annusa, sentiti protetto, sentiti confidente, mangia quello che ti viene dato, dormi, rotolati nella neve e, se vuoi, nel fango, cammina, fermati, tira il laccio e ascolta, segna il territorio, creati i tuoi percorsi, scuotiti.

La densità ci appartiene, densi di peli, densi di pelle, di carne, di colore. Siamo esseri solidi che si bagnano quando piove e si scaldano al sole. I dettagli a volte ci sfuggono, oppure ci sembrano cosí presenti da perderne i limiti. Siamo vestiti di realtà che ci attraversa, siamo nudi rispetto a quello che il mondo, i padroni, le prede decidono che possiamo o non possiamo fare.

Sono la tua maestra e tu il mio padrone. È bello osservarti nella tua dipendente inutilità, come la mia, e camminare insieme: spaventati e persi ma felici di essere Qui, contenti di essere Noi cosí come siamo, anche se non capiamo."

"Be just who you are. For you for others, to complete (as possible) the world.

Wag, bark, feel fear, observe, sniff, feel protected, hear confidant, eat what is given to you, sleep, roll in the snow and, if you want, in the mud, walk, stop, pull the string and listen, mark the territory, create your own paths, shake yourself.

Density belongs to us, dense with hair, dense with skin, with flesh, with color. We are solid who bathe when it rains and warm themselves in the sun. Sometimes the details escape us, or they seem so present to us that we lose their limits. We are dressed in reality that passes through us, we are naked respect to what the world, the owners, the preys decide that we can or cannot do.

I am your teacher and you are my master. It is beautiful to observe you in your indispensable uselessness, like mine, and walk together; frightened and lost but happy to be here, happy to be us, as we are, even if we don't understand."